Cromatura Zama

Zinco

Lo zinco comune viene facilmente attaccato, a causa delle impurezze che contiene, dagli acidi diluiti, con generazione di idrogeno e di sale di zinco. Precipita i metalli più nobili, come rame, piombo, argento, ecc. dalle loro soluzioni saline.
I sali di zinco sono incolori o bianchi. Le loro soluzioni forniscono con gli alcali un precipitato bianco di idrossido, solubile in un eccesso di reattivo.

Applicazioni. In ragione della sua inalterabilità all’aria lo zinco è utilizzato in piastre o in fogli per la copertura di tetti; allo stato di fogli o di lamiere viene anche impiegato nelle arti grafiche e nelle pile a secco. Allo stato di getto fuso serve alla fabbricazione di oggetti vari che vengono poi rivestiti per galvanoplastica da una speciale lega che conferisce loro l’aspetto di bronzi d’arte. Lo zinco ha un’efficace azione protettiva sul ferro e sull’acciaio esposti in determinati ambienti, come acqua, vapore acqueo, sostanze organiche, solventi benzenici o clorati. Tale protezione viene realizzata mediante vari procedimenti.

Leghe dello zinco (zama)

Lo zinco entra nella composizione di numerose leghe di rame: ottoni, bronzi speciali, maillechort. Lo zinco è il costituente principale delle leghe Zama il cui nome deriva da Zinco, Alluminio, Magnesio. Si tratta di un gruppo di leghe a elevato tenore di zinco, che deve essere puro al 99,99%, contenenti in proporzioni variabili alluminio, rame e magnesio. Sono utilizzate, dopo pressofusione, per rubinetterie, maniglie, corpi di pompe e di carburatori.

 

La Galvanica Consonni Srl effettua Cromatura zama